Contatti

Serramenti - Infissi

Sconto immediato
50% in fattura

con il nuovo decreto crescita 2020 è possibile acquistare e sostituire i tuoi infissi porte finestre a metà prezzo semplicemente cedendo il credito Ecobonus .

Come funziona

col nuovo decreto crescita 2020 il cliente finale ha la possibilità di acquistare serramenti che migliorino l’efficienza energetica del proprio edificio ottenendo uno sconto immediato in fattura pari al 50% dell’oro prezzo finale, attraverso la cessione del proprio credito di imposta.

il cliente finale potrà quindi acquistare i propri serramenti pagando solo la metà del loro prezzo finale.

acquista i tuoi serramenti pagandoli la metà

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su pinterest

Cos'è l'Ecobonus sugli Infissi

Per Ecobonus si intende la detrazione (Irpef o Ires) spettante ai contribuenti sulle spese da essi sostenute su interventi di efficientamento energetico ai sensi del DL 63/2013 art. 14.
La sostituzione di infissi e serramenti esistenti con dei nuovi infissi che rispettino i requisiti di trasmittanza definiti dal Decreto del Ministero dello Sviluppo Economico dell’11/03/2008, ad ultimo modificati con il Decreto Requisiti Ecobonus del 06/08/2020 (Allegato E), rientra tra gli interventi agevolabili. La detrazione fiscale spettante per la sostituzione di infissi è:

  • Pari al 50% della spesa sostenuta
  • Fino ad un massimo di 60.000 euro di detrazione annua per singola unità immobiliare (nel rispetto dei massimali di costo specifici per singola tipologia di intervento richiamati dall’Allegato A punto 13.2 e riportati nell’Allegato I del Decreto Requisiti Ecobonus)
  • Utilizzabile in 10 quote annuali di pari importo

A chi spetta l'Ecobonus

In molti possono accedere (essere beneficiari) all’Ecobonus Infissi. In generale possono accedervi tutti i contribuenti che, sostituendo gli infissi, sostengono le relative spese di riqualificazione energetica e che posseggono l’immobile in base a un titolo idoneo (es. proprietari, titolari di un diritto reale di godimento, locatari dell’immobile, familiari conviventi, soggetti indicati nell’art.5 del TUIR che producono redditi in forma associata ecc…). E’ importante che tale titolo sia detenuto dal beneficiario della detrazione già all’inizio dell’intervento.

Quali interventi vi rientrano?

Vi rientrano i seguenti interventi:

  • Fornitura e posa in opera di una nuova finestra comprensiva di infisso o di una porta d’ingresso (nel caso di Ponzio, sostituzione di vecchi infissi in pvc o infissi in legno con Infissi in alluminio a taglio termico)
  • Integrazioni e sostituzioni dei componenti vetrati (ad esempio doppio vetro)
  • Fornitura e posa in opera di scuri, persiane, avvolgibili, cassonetti (se solidali con l’infisso) e suoi elementi accessori, purché tale sostituzione avvenga simultaneamente a quella degli infissi (o del solo vetro)

Tutti i prodotti devono essere marchiati CE

Preventivi e sopralluoghi senza impegno.
Per richiedere informazioni compilare l'apposito form nella pagina dedicata ai contatti .